About

Il dubbio è la mia consapevolezza
Roberta Petrangeli

Osservo e mi chiedo cosa vedo. Il dubbio è la mia consapevolezza, la mia arte è una continua domanda che nasce dall’osservare la realtà scardinando l’apparenza.

A volte traggo ispirazione dai comportamenti sociali dell’uomo comune, a volte sono banali domande che mi pongo a innescare un processo creativo, pur nella consapevolezza di non riuscire a trovare risposte adeguate.

Recentemente mi trovo spesso ad osservare l’uomo nel suo rapporto con la tecnologia così rapida nell’evolvere; ho l’impressione che l’individuo sia così attratto e, al tempo stesso distratto dalle varie opportunità che la tecnologia prospetta, al punto da dimenticare quali siano i suoi limiti e le sue aspirazioni, in altre parole le sue radici.

 

Nel corso dei miei processi creativi perseguo una costante ricerca di equilibrio tra realtà e immaginazione, tra programmazione e immancabile casualità. Considero quest’ultima una fonte di nuove opportunità; ogni accadimento, cercato o non desiderato, può inserirsi nel contesto arricchendone il contenuto. Pongo forte attenzione ai materiali che spesso rivestono il ruolo di attori principali della narrazione. Ciò che mi ha spinto verso la tridimensionalità in generale, e nell’uso della fibra in particolare, è la capacità dell’arte tessile nel veicolare significati. Ogni materiale ha qualcosa da dire: la garza con la sua leggerezza, il rame con la sua storia secolare. Elementi con caratteristiche diverse se opportunamente assemblati, possono aprire nuove meravigliose strade.

My creativity is fed by my surroundings and the uncertainty they project, observing reality and wondering what lies beneath the surface.

 

At times my inspiration comes from people and their social behavior. I’m also prompted by simple questions which I think deeply about, knowing full well that answers are not likely to be found. 

 

Most recently I’ve been exploring contemporary man in the rapidly evolving technological world; it seems that man has unconsciously immersed himself in its virtual world and has lost touch with his earthly roots.

 

The search for balance between reality and imagination, between planned expression and instinctive reaction, frames my approach to the process. I’m always open to anything that is spontaneous; a simple event or an artistic mishap might develop into something that suggests a new view or direction. 

Materials for me are windows into the essence of things and provide opportunities for exploration. Regarding fiber work, every single strand of material, whether cloth or wire, has something to say. I treat materials as the main actors in the process and I put a strong focus on them. I’m motivated by the power of textiles and the medium’s ability to convey meaning. At the same time, each element, such as copper wire or gauze, was created to behave in a certain way, but when they’re all combined, something and wonderous emerges.

 

CV

Roberta Petrangeli nasce nel 1964 a Roma dove vive e lavora. Dopo oltre dieci anni dedicati allo studio delle tecniche di decorazione e pittura antiche e moderne, decide di dedicarsi definitivamente alla sua passione artistica e stabilisce il suo studio/atelier nel centro di Roma.

 

Formazione artistica (1999-2009)

Centro Studi Cappella Orsini; Scuola d’arte e di restauro Lignarius; Servizio educativo della Galleria Borghese; Scuola d’arti e mestieri del Comune di Roma; Upter.

Roberta Petrangeli is an italian artist. Born in Rome in 1964, she studied ancient and contemporary techniques over a period of years and established her studio in the capital. 

 

  

Education (1999-2009)

Centro Studi Cappella Orsini; Scuola d’arte e di restauro Lignarius; Servizio educativo della Galleria Borghese; Scuola d’arti e mestieri del Comune di Roma; Upter.

SELECTED EXHIBITIONS

2022

– Genova (ITA), Genova Arte Fiera, con Il Melograno Art Gallery di Livorno (Group show)

–  Firenze – Empoli – Pietrasanta (ITA), a cura di Sincresis Arte (Artist book group show)

2021 

– Mosca (RU) – Sebastopoli – S. Pietroburgo, (Group show)

– Roma (ITA), Emisfero Arte Studio, Sottili, a cura di F. Rovetta, (Solo show)

2020         

– Ajdovscina (SLO), (Group show)

– Roma (ITA), Galleria Moderna di Roma Capitale, “Domaninarte” (Group videoshow)

– Milano (ITA), Palazzo Stecca 3, (Group show)

2019 

– Timisoara (RO), Casa Atelor, (Group show)

– Mosca (RU), Diamonds House, (Group show)

– Toronto (CAN), Columbus Center, (Group show)

2018 

– Caldas da Rainha (PT), InWatercolor(Group show)

– Vicenza (ITA), Epifania dell’oltre, (Group show)

2017    

– Roma (ITA), Galleria della Tartaruga, Solo Acquerello XXXIII ed., (Group show)

– Venezia (ITA), Spazio Kanz, (Group show)

– Karachi (Pakistan), InWatercolor, (Group show)

– Roma (ITA), Temple University of Rome, Tiny biennale, (Group show)    

2016         

– Massa (ITA), Palazzo Ducale,  II Biennale dell’acquerello e del disegno, (Group show)

– Roma (ITA), Galleria della Tartaruga, Solo Acquerello XXXI ed., (Group show)

– Roma (ITA), Emisfero Arte Studio,  Le Trame del Silenzio, (Three-person show)

2015 

– Mosca (RU), Cultural Center Gaydarovets, (Group show)

– Roma (ITA), Galleria della Tartaruga, Solo Acquerello XXIX ed., (Group show)

– Fabriano (ITA), Rassegna Internazionale Fabriano in Acquerello, (Group show)

– Roma (ITA), Palazzo del Vicariato Maffei Marescotti, Premio internazionale La Pigna, (Group show)

2014 

– Roma (ITA), Galleria della Tartaruga, Solo Acquerello XXVII ed., (Group show)

– Fabriano (ITA), Rassegna Internazionale Fabriano in Acquerello, (Group show)

– Roma (ITA), Galleria della Tartaruga, Maggese, a cura di M. Pezzali, (Two-person show)

2013        

– Roma (ITA), Galleria della Tartaruga, Solo Acquerello XXV ed.(Group show)

– Roma (ITA), Il Trittico Arte Contemporanea, (Solo show)

– Roma (ITA), Institut Français en Italie, (Two person show)